Chi sei?

Contattaci

Posts Tagged ‘condotte aria’

Aria più sana e più sicura nel tuo studio dentistico!

Dentisti

Le procedure di controllo delle infezioni, come l’attenzione all’igiene generale, uno “smaltimento appropriato” dei rifiuti sanitari, l’adozione da parte del personale di adeguate misure di protezione, la sterilizzazione o disinfezione e la vaccinazione HBV, vengono ormai eseguite di default dal personale degli studi dentistici.

Si sa anche che in ogni studio è di prassi l’utilizzo di cementi, gessi, resine, disinfettanti, sterilizzanti e reagenti per lo sviluppo e la stampa di pellicole radiografiche. Come eliminare questi agenti chimici prima che entrino in circolo nel nostro sistema respiratorio?

Un’adeguata ventilazione dello studio dentistico previene sicuramente l’esposizione costante a queste particelle.
Ovviamente gli impianti di aerazione devono essere controllati e sanificati per la tutela della salute dei lavoratori e dei pazienti, come stabilisce l’allegato IV REQUISITI DEI LUOGHI DI LAVORO del DL 9 aprile 2008 N.81.

Aria srl attraverso la Valutazione del Rischio – Metodo A.R.I.A. ti può aiutare a lavorare in un ambiente più sano, più sicuro e a norma di legge!

Contattaci!

Piano di manutenzione per le piscine

Manutenzione PiscineLa temperatura dell’acqua in vasca, la temperatura dell’aria, il tasso di umidità relativa dell’aria sono tutti fattori da tenere sotto controllo quando si parla di piscine.

Per la tutela e la salute dei lavoratori e dei nuotatori, gli impianti aeraulici devono essere periodicamente sottoposti a controlli, manutenzione, pulizia e sanificazione in quanto qualsiasi sedimento o sporcizia dovuto all’inquinamento dell’aria respirata deve essere eliminato rapidamente.

Non dimentichiamo che il batterio della legionella trova il suo terreno più fertile nei centri termali o benessere, nelle piscine di acqua calda, saune o bagni turchi e negli spogliatoi delle strutture sportive.

Aria srl da anni si occupa della valutazione del rischio che può salvaguardare la salute delle persone creando un’ambiente sicuro e protetto!

Contattaci per un sopralluogo e valuteremo la salute del tuo impianto!

1° giugno 2014: save the date! Nuovo libretto per gli impianti di climatizzazione

Il Decreto del 10 febbraio 2014 parla chiaro: dal 1º giugno 2014 gli impianti termici di abitazioni, uffici ed aziende dovranno essere muniti di un nuovolibretto di impianto per la climatizzazione” diventando obbligatorio anche per i dispositivi di climatizzazione estiva.

efficienza-energeticaLa novità sta nel fatto che il nuovo libretto si fonda su un modello unico (e non due modelli come in precedenza) costituito da tante schede usate e assemblate in funzione delle apparecchiature dell’impianto. Nel definire il tutto si è tenuto conto ovviamente anche dei nuovi sistemi come le pompe di calore gotermiche o i dispositivi alimentati da fonti rinnovabili.

Da sottolineare come dal 1º giugno occorrerà redigere il rapporto di controllo dell’efficienza energetica su impianti termici di climatizzazione invernale di potenza utile nominale maggiore di 10 kW e di climatizzazione estiva di potenza utile nominale maggiore di 12 kW.

I tecnici che intervengono nella manutenzione degli impianti devono essere abilitati e muniti di patentini.

Facciamoci trovare preparati!

Il test di collaudo più importante: la prova di tenuta

ariasrl.net - prova di tenutaLa prova di tenuta per le canalizzazioni è uno dei test di collaudo più importanti per gli impianti aeraulici.

Questo test, regolamentato dalle norme tecniche UNI EN 1507:2008UNI EN 12237:2004UNI EN 14239:2001, va a determinare la quantità di aria che viene persa dal sistema aeraulico ad una determinata pressione in rapporto con una determinata superficie laterale. Viene eseguito normalmente in fase di cantiere, durante le fasi di posa in opera del sistema di canali dell’aria.

Per eseguire la prova è necessario compartimentare le condotte installate in tratti da testare. Ad ogni impianto viene assegnata una “classe di tenuta” che va dalla A alla D dove la classe A è la meno performante, quindi la classe che “perde” più aria e la classe D, invece la classe più performante a tenuta pressoché perfetta. Si deve tener conto che la maggior parte degli impianti viene classificato in B mentre la classe D è destinata ad impianti particolari come ad esempio impianti nucleari.

Per saperne di più vai alla pagina o contataci per e-mail!

 

Impianto di ventilazione Presso ADE

20131123-145624.jpg

Aria srl è stata chiamata a realizzare l’impianto di ventilazione per la climatizzazione e per il confinamento dinamico della stanza di degenza ADE presso ospedale del Friuli Venezia Giulia.

L’impianto è stato pensato per poter garantire pressioni positive verso l’esterno della stanza di degenza in caso di paziente immunodepreso e pressione negativa della stanza in caso di paziente infettivo. L’unità di trattamento aria garantisce 12 volumi di aria di rinnovo ed è stata realizzata con recuperatore di calore. In campo sono stati posti in opera filtri assoluti sia per i punti di diffusione che per i punti di ripresa dell’aria.
Per le condotte di distribuzione aria si è scelto di utilizzare materiale antimicrobico ALPACTIVE: questo materiale innovativo riesce a mantenere le superfici interne delle condotte aerauliche sanificate.