Chi sei?

Contattaci

Posts Tagged ‘microclima’

Il microclima negli ambienti di lavoro

ufficioÉ risaputo ormai che il fatto di lavorare in un ambiente di lavoro correttamente areato e salubre, garantisce una concentrazione maggiore, una capacità produttiva migliore e soprattutto la salute del lavoratore.

La temperatura ottimale dell’aria in un ambiente di lavoro chiuso, viene generalmente indicata fra i 19 e i 24 gradi centigradi. Come illustra brillantemente l’allegato IV del Testo unico per la Sicurezza sul lavoro i lavoratori devono disporre di aria salubre in quantità adeguata all’organismo umano anche ottenuta con impianti di areazione. Questi ultimi devono essere periodicamente sottoposti a controlli, manutenzione, pulizia e sanificazione.

Parlando invece di umidità relativa, i valori devono essere compresi tra il 40% e il 60%.

Un altro fattore che va a incidere sulla salubrità dell’ambiente di lavoro e il ricambio d’aria: soprattutto in luoghi ricchi di polveri sottili di qualunque specie è fondamentale predisporre sistemi di aspirazione localizzata oppure idonei sistemi di ventilazione dei locali.

La salute non è un optional.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni. Aria SpA vanta un esperienza quindicennale sul monitoraggio e gestione igienica degli impianti di climatizzazione.

Sportivi, attenzione all’aria che si respira in palestra!

plaestra

Fare sport all’aperto, specialmente se si abita in città, può provocare più danni che benefici al nostro organismo a causa dell’inquinamento atmosferico che respiriamo a pieni polmoni. Per questo gran parte delle persone sceglie di andare in palestra. Ma siamo sicuri che l’aria della palestra sia meno inquinata?

Alcuni ricercatori dell’Università di Lisbona e di Delft in Olanda hanno condotto uno studio monitorando la qualità dell’aria di 11 palestre della capitale portoghese. I risultati sono stati pubblicati di recente sulla rivista Building and Environment.

Trattandosi di strutture che potevano comprendere varie sale per i pesi e per gli attrezzi e stanze per i corsi di aerobica, di Yoga, di Pilates, i ricercatori, una volta ottenuto il premesso, hanno posizionato degli strumenti per monitorare la qualità dell’aria, programmati appositamente negli orari in cui le palestre erano più frequentate. I dati registrati sono stati a dir poco allarmanti: alti livelli di polveri in sospensione, di formaldeide e di biossido di carbonio, in concentrazioni che hanno superato gli standard più accreditati per la qualità dell’aria indoor.

L’esposizione a queste sostanze chimiche è stata associata ad asma e problemi respiratori. Che fare dunque, non andare più in palestra? Certo che no! E’ opportuno sensibilizzare i gestori delle palestre affinchè intervengano per migliorare la qualità dell’aria dei locali, come da Testo Unico per la Sicurezza, dove si specifica che i luoghi lavoro chiusi devono disporre di aria salubre in quantità sufficiente, anche ottenuta con impianti di ventilazione forzata.

Noi di Aria SpA ci occupiamo da anni di manutenzione e bonifica degli impianti aeraulici.

Perchè la salute non è un optional.

La qualità dell’aria negli uffici

inquinamento ufficio

La qualità dell’aria nel mio ufficio è migliore o peggiore di quella che respiro a casa mia o per strada? Domanda interessante, che purtroppo non tutti si pongono e la conseguenza è che l’attenzione alla qualità dell’aria che respiriamo durante la maggior parte della giornata cala drasticamente.

Per fortuna il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) il quesito se l’è posto e il risultato dello studio effettuato è allarmante: la qualità dell’aria in ufficio è peggiore di quella esterna.

Ma come mai?

Nonostante l’allegato IV del testo Unico sulla Sicurezza richiede esplicitamente di effettuare monitoraggi costanti degli impianti e delle apparecchiature che compongono il sistema aeraulico, la sensibilità sull’argomento è minima e chi ne risente sono i lavoratori.

La mission di Aria spa è proprio questa: sensibilizzare le aziende al problema dell’indoor air quality e tutelare la salute dei lavoratori migliorando l’aria che respiriamo grazie ai servizi offerti:

Servizi tecnici e di Valutazione del Rischio

Servizi tecnici di Bonifica igienica

Lavori su impianti di climatizzazione

Contattaci per un sopralluogo gratuito!

“L’inquinamento era così forte che prima di respirare l’aria dovevamo bollirla.” (Cit.) .

Tatuaggi e Piercing Regione Veneto

Salone tatuaggi e piercing

La Regione Veneto, negli scorsi mesi, ha pubblicato nel proprio BUR la DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 11 del 09 gennaio 2013 che va a revisione della DGR n. 2401 del 14/10/2010 in materia di tatuaggio e piercing. Questa Deliberazione indica i nuovi indirizzi regionali per tutelare la salute della popolazione in connessione alle attività di tatuaggio e piercing. [Sanità e igiene pubblica]

La regione affronta nell’ALLEGATO A molti aspetti amministrativi, pratici e requisiti minimi per la gestione di centri per il tatuaggio ed  il piercing. Tra le altre indicazioni, la Regione Veneto, pone l’accento anche sull’areazione dei locali ed alla manutenzione degli impianti per il ricambio aria e la climatizzazione. 

Per leggere i documenti della Regione Veneto su Tatuaggi e Piercing, Vai alla pagina 

 

Il metodo ARIA SRL

metodo-aria_0I molti anni di esperienza e di lavoro di ARIA SRL nella pulizia e bonifica delle condotte d’aria ha fatto si che, per tutelare la salute dei lavoratori e per massimizzare i rapporti costi-benefici degli interventi di manutenzione, venisse proposto un servizio di monitoraggio e manutenzione degli impianti di climatizzazione secondo uno schema preciso, il METODO ARIA,  ovvero un modello studiato e ideato per migliorare il metodo di lavoro utilizzato.

IL METODO ARIA è studiato in conformità a quanto prescritto dal Testo Unico per la Sicurezza (D. Lgs. 81/2008), dalle Linee Guida per la tutela e la promozione della salute negli ambienti confinanti (G. U. 276 del 27/11/2001) e dalle diverse norme tecniche che regolamentano questo settore.

Il monitoraggio è il primo intervento che i tecnici di ARIA SRL eseguono attraverso una videoispezione dei canali d’aria per individuare la situazione tecnico ed igienica degli impianti, indispensabile per valutare e capire se l’impianto necessita di manutenzione oppure di bonifica. Inoltre, questo primo step, serve per effettuare un controllo gravimetrico e microbiologico e raccogliere dati e valori da riassumere in schede per la valutazione del rischio legata agli impianti di climatizzazione.

Una volta individuata la necessità di effettuare la bonifica e la sanificazione dell’impianto, Aria srl per garantire la massima pulizia utilizza il suo sistema brevettato, ovvero l’azione di testine ad aria compressa che, grazie a un flusso d’aria opportunamente convogliato creano una lama d’aria che aggredisce le sostanze contaminanti e i depositi di particolato distaccandoli con velocità ed efficacia. Aria srl non tratta e bonifica solo le condotte d’aria, ma anche tutti i suoi componenti come unità di trattamento aria, batterie di scambio, griglie, diffusori, bocchette e serrande tagliafuoco.

Al termine dei lavori, per poter dare continuità all’azione di manutenzione e pulizia degli impianti, i tecnici aria srl delineano sempre una programmazione temporale studiata e strutturata sulle esigenze dell’impianto (piano di manutenzione), rilasciando inoltre una relazione tecnica con gli interventi effettuati.

Il METODO ARIA mostra l’efficienza di Aria srl e la sua capacità di garantire un servizio completo in ogni sua parte.

Scopri di più vai alla pagina