Chi sei?

Contattaci

Posts Tagged ‘valutazione del rischio’

Aria di fiera! MCE Mostra Convegno Expocomfort 2016

mce expo comfort 2016

Dal 15 al 18 marzo la fiera di Milano ospiterà l’edizione 2016 del MCE – Mostra Convegno Expocomfort.

L’MCE si conferma l’evento per eccellenza dedicato alla Global Comfort Technology, un punto di incontro irrinunciabile per l’intero mondo idrotermosanitario, dei sistemi di climatizzazione e delle energie rinnovabili.

Potevamo mancare?

Vi aspettiamo! Padiglione 22 Stand V53.

Pianta-MCE-2016

Noi di Aria SpA, con la collaborazione della Evoair, saremo presenti per parlavi dell’importanza della valutazione dei rischi degli impianti aeraulici e di come noi la effettuiamo grazie al nostro metodo operativo brevettato A.R.I.A.

Sfoglia il nostro depliant.

Per informazioni contattaci subito.

La manutenzione HVAC negli ambienti di lavoro

La manutenzione HVAC negli ambienti di lavoro è il titolo di un nostro interessante articolo pubblicato nella rivista Manutenzione Tecnica e Management.

Organo ufficiale dell’associazione A.I.MAN. questa rivista si occupa della manutenzione in tutti i suoi aspetti.

L’articolo da noi scritto illustra come, effettuare la valutazione dei rischi con un metodo standardizzato, sia fondamentale per la gestione degli impianti. Infatti il nostro metodo operativo A.R.I.A. (Assegnazione dei Rischi Impianti Aeraulici) è lo strumento strumento in grado da un lato di dimensionare il rischio potenziale dell’impianto, evidenziandone la relativa priorità d’intervento, e dall’altro di indicare le modalità d’intervento.

La manutenzione HVAC negli ambienti di lavoro by Aria_spa

Buona lettura.

Legionellosi in Europa: casi riscontrati nel 2013

legionellaAnche quest’anno sono stati resi noti i dati epidemiologici relativi alla malattia del Legionario o Legionellosi: nel 2013, i 28 Paesi dell’Unione europea e la Norvegia, hanno segnalato un totale di 5851 casi di malattia dei legionari; di questi 1400 solo in Italia.

I riscontri non sono omogenei tra tutti i paesi che segnalano i contagi di legionella all’ECDC (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie), infatti, l’83% dei casi è stato segnalato da sei Paesi: Francia, Italia, Spagna, Germania, Olanda e Regno Unito.

Come ormai noto, la fascia d’età più colpita è quella degli ultra 50enni (81%) e il rapporto maschi/femmine è pari a 2,4:1. La mortalità è assai importante: il tasso grezzo  nel 2013 risulta pari al 10%, dato comunque in linea con quanto registrato negli anni precedenti.

L’ECDC inoltre ha redatto alcune statistiche ulteriori: la legionellosi viene contratta in comunità nel nel 73% dei casi, associata a viaggi nel 19% e di origine ospedaliera nell’8%. I casi Italiani si suddividono diversamente rispetto alla media europea con ben 675 associati a viaggi, quindi a strutture ricettive quali gli alberghi e gli hotel. È quanto emerge dal rapporto annuale “Legionnaires’ disease in Europe, 2013” (pdf 2,1 Mb) pubblicato ad aprile 2015 e relativo all’attività di sorveglianza della rete EldsNet (European Legionnaires’ Disease Surveillance Network) coordinata dall’ECDC.

Importantissimo quindi è valutare il rischio Legionellosi come previsto dal TU sicurezza. Per evitare problemi o ridurre al minimo il rischio è vitale eseguire un monitoraggio tecnico ed igienico con Valutazione del rischio secondo metodo standardizzato A.R.I.A. – Assegnazione Rischio Impianti Aeraulici.

Per saperne di più, contattaci.

Ispezione video canali aria

videoispezione canali ariaCompito dl datore di lavoro è verificare e tenere sotto controllo tutti i rischi per la salute che i lavoratori possono incontrare durante il proprio percorso lavorativo in azienda.

Anche gli impianti di climatizzazione e ricambio aria, se da un lato sono indispensabili per stare bene in ufficio o a garantire i migliori standard produttivi, dall’altro creano dei potenziali rischi che vanno monitorati e vanno gestiti nel tempo. 

Legionella, polveri, inquinanti, …. possono essere veicolati dall’impianto di climatizzazione se questo non è correttamente controllato e correttamente sottoposto a manutenzione, non solo tecnica, ma anche igienica.

logo-metodo-aria-3_0Al fine di gestire al meglio i controlli e per renderli il più oggettivi possibili ARIA SPA ha studiato e messo a punto con l’università di Udine il sistema di monitoraggio tecnico ed igienico con valutazione del rischio attraverso il metodo standardizzato A.R.I.A.  – Assegnazione Rischio Impianto Aeraulico. Questo metodo standardizzato di monitoraggio, oltre alla video ispezione interna delle condotte aerauliche, prende in esame tutta una serie di parametri per il controllo e la gestione corretta degli impianti aeraulici. La documentazione video e le valutazioni di tutti gli aspetti tecnici si concretizza in una relazione tecnica con Valutazione del Rischio (VdR) come richiesto dal Testo Unico Sicurezza (Dlgs 81/2008).

Per info contattaci

Legionella sospetta: ASL sospende l’attività della struttura termale

legionella polmoni

Negli scorsi giorni l’Azienda Sanitaria Locale Irpina ha sospeso l’attività di una struttura termale ove nelle ultime settimane alcuni anziani hanno passato qualche giorno di cura e vacanza. Tre di questi anziani nei giorni successivi a questo periodo hanno  palesato sintomi chiaramente compatibili con la polmonite da Legionellosi.

Questa triste vicenda che ha portato alla perdita di una vita umana (uno dei tre ospiti non ha superato la malattia), riporta l’attenzione alla manutenzione e la gestione degli impianti. Eseguire controlli periodici e pulizie sistematiche ovviamente riduce fortemente i rischi di proliferazione batterica (Legionella) e quindi di potenziale rischio di contagio per gli ospiti e per i lavoratori delle strutture. 

ARIA SPA negli anni ha messo a punto standard di controllo e manutenzione in linea con i più recenti documenti di prevenzione pubblicati in Gazzetta Ufficiale (tra gli ultimi in ordine di tempo Linee guida per il controllo della Legionellosi – 07/05/2015). ARIA Spa propone programmi di controllo periodico  con Valutazione del Rischio attraverso metodo standardizzato A.R.I.A. e manutenzioni igieniche come la Bonifica degli impianti aeraulici e la pulizia e sanificazione delle Unità di trattamento Aria.

Contattaci per saperne di più.